Le migliori VPN per guardare RaiTV e RaiPlay dall’estero

Published by on febbraio 2, 2018 in VPN e Privacy

In questo articolo vi mostriamo come accedere a RaiTV e RaiPlay con una VPN e quali sono quelle più adatte.

raiplay ss

La RAI è l’emittente pubblica nazionale italiana ed è stata per moltissimi anni l’emittente principale per quanto riguarda i contenuti radio e TV. Ultimamente, questa veterana del tubo catodico ha raggiunto il mercato di Internet introducendo RaiPlay, un servizio streaming on demand dove è possibile trovare un’ampia gamma di trasmissioni, originali e non, che fanno parte della programmazione ufficiale Rai.

RaiTV è geo-bloccato fuori dall’Italia, il che significa che per accedere al servizio RaiPlay dall’estero è necessario un IP Italiano. L’IP è un identificatore unico che determina la tua posizione generica. Se provi ad accedere a RaiPlay dall’estero, visualizzerai il seguente messaggio di errore:

“Video non disponibile fuori dall’Italia”

Oppure, in inglese:

“Video not available outside Italy”

Il modo più semplice per aggirare le restrizioni geografiche è utilizzare una VPN. Una VPN (Virtual Private Network) è una rete privata virtuale che cripta il traffico Internet di un dispositivo e lo instrada su un server intermediario in una posizione scelta dall’utente. In questo caso, dovrai connetterti ad un server VPN italiano, che ti assegnerà per l’appunto, un indirizzo IP italiano.

Esistono centinaia di servizi VPN, ma solo alcuni sono adatti per vedere RaiPlay. Abbiamo stilato questa lista delle migliori VPN per Raiplay basandoci sui seguenti criteri:

  • Server in Italia
  • Connessioni veloci e affidabili
  • Buona sicurezza
  • Assenza di log identificativi
  • Ulteriore punto a favore se il sito è disponibile in italiano

1. ExpressVPN

ExpressVPN Italian

ExpressVPN gestisce una vasta rete di oltre 1.500 server presenti in 94 Paesi. In Italia ce ne sono 2: a Cosenza e a Milano. Il sito web è disponibile in lingua italiana e ogni server è ottimizzato per offrire il massimo della velocità e dell’affidabilità. Gli abbonati non avranno alcun problema a guardare in streaming i loro programmi italiani preferiti su RaiPlay in HD. ExpressVPN utilizza la migliore crittografia disponibile sul mercato e non conserva nessun registro di attività né il tuo indirizzo IP reale. Include anche la protezione DNS, il che significa che RaiPlay non potrà identificarti tracciando la trasmissione dei dati, né tantomeno usando il tuo indirizzo IP. ExpressVPN è in grado di sbloccare anche altri servizi di streaming popolari quali Netflix, Hulu e HBO Now.

L’app è disponibile per Windows, MacOS, iOS, Android e Linux. ExpressVPN ha creato inoltre dei firmware per router personalizzati, che puoi installare gratuitamente sui router Wi-Fi compatibili. In alternativa, puoi acquistare un router preconfigurato direttamente dalla stessa compagnia.

OFFERTA ESCLUSIVA: Clicca qui per ottenere 3 mesi gratis sull’acquisto di un abbonamento annuale a ExpressVPN che comprende 30 giorni di prova gratuita soddisfatti o rimborsati, senza alcun rischio.

Leggi la nostra recensione completa di ExpressVPN.

2. NordVPN

NordVPN Italian

NordVPN ha solo un server in Italia, ma non è particolarmente congestionato quindi  lo streaming in HD dovrebbe essere senza buffering e non dare alcun problema. Nonostante questo, NordVPN gestisce 1.000 server in più di 60 Paesi e sblocca anche altri servizi di streaming popolari, come Netflix e Hulu. La compagnia ha sede legale a Panama e ha una politica ferrea no log, per cui non registra alcuna informazione sulla tua connessione o la tua attività. La protezione DNS è abilitata di default. Il sito è disponibile in italiano.

L’app è disponibile per Windows, MacOS, iOS e Android. Il server italiano è di tipo standard ma NordVPN ha anche server specializzati per l’anti-DDoS, Tor su VPN, Streaming ultraveloce e altri.

OFFERTA SPECIALE: Approfitta dello sconto del 77% sull’abbonamento di due anni a NordVPN.

Leggi la nostra recensione completa di NordVPN.

3. IPVanish

IPVanish discounted plans

IPVanish gestisce 10 server a Milano, che fanno parte della grande rete di ben 850 server sparsi per 60 Paesi. La compagnia possiede server fisici e non ha necessità di affittarli, assicurando così il massimo della privacy e connessioni di alta qualità. Chi vuole accedere a RaiPlay dall’estero non avrà alcun problema con lo streaming in HD. IPVanish segue inoltre una severa politica no log, per cui non viene registrata alcuna informazione sugli utenti quando questi si collegano. Offre inoltre una protezione DNS e IPv6, che è già attivata di default. La crittografia utilizzata è la 256 bit AES, che assicura la protezione di tutto il traffico.

L’app è disponibile per Windows, MacOS, iOS e Android. IPVanish è molto popolare nella community di Kodi grazie all’applicazione che risulta molto semplice da utilizzare con il telecomando e che funziona con tutti gli add-on di Kodi.

SCONTO IMPERDIBILE: Risparmia fino al 60% sull’abbonamento a IPVanish, è incluso anche un periodo di 7 giorni di prova gratuita senza rischi.

Leggi la nostra recensione completa di IPVanish.

4. CyberGhost

cyberghost homepage Italian

CyberGhost Pro è la versione premium della popolare VPN gratuita, che offre agli abbonati la bellezza di 36 server solo in Italia. Offre anche la possibilità di tradurre il sito in italiano. In totale, CyberGhost Pro gestisce oltre 1.000 server attivi in 27 Paesi. Tutte le connessioni vengono rese sicure da una crittografia a 256 bit. L’azienda ha una politica no log ma ha recentemente cambiato proprietari, per cui meglio prestare attenzione perché la clausola potrebbe cambiare in futuro. La protezione DNS è già attiva di default. Durante i nostri test CyberGhost ha offerto buone prestazioni sia per quanto riguarda la velocità che la stabilità.

L’app è disponibile per Windows, MacOS, iOS e Android.

OFFERTA IMPERDIBILE: Risparmia il 72% sull’abbonamento da 2 anni a CyberGhost.

Leggi la nostra recensione completa di CyberGhost Pro.

5. PrivateVPN

privatevpn deal

PrivateVPN è un’azienda relativamente giovane che ha un solo server in Italia ma offre un servizio eccellente e la domanda crescente porterà probabilmente ad aggiungerne di nuovi. La compagnia gestisce solamente 100 server in 55 Paesi, ma questi numeri non devono scoraggiare in quanto, PrivateVPN ha dato dei risultati estremamente positivi durante i nostri test. Lo streaming in HD dovrebbe essere una passeggiata. Nonostante la poca esperienza, ha già tutte le carte in regola. L’abbonamento, infatti, è completo di kill switch, protezione DNS, il tutto senza mantenere nessun log. Un unico abbonamento ti permette di collegare fino a 6 dispositivi contemporaneamente.

L’app è disponibile per Windows, MacOS, iOS e Android.

OFFERTA: Approfitta dello sconto del 56% sull’abbonamento annuale, avrai 5 mesi gratis in più, per un totale di 17 mesi e un ulteriore sconto del 20%.

Leggi la nostra recensione completa di PrivateVPN.

È possibile utilizzare una VPN gratuita per guardare RaiTV?

Molti si chiedono perché mai pagare per una VPN quando ce ne sono così tante a disposizione gratuitamente. In realtà, le cosiddette VPN “gratuite”, sono pur sempre delle aziende e la gestione dei servizi VPN per loro rappresenta un costo. Per coprire le spese, le VPN gratuite spesso minano il tuo traffico Internet alla ricerca di informazioni personali o dati del tuo browser, da vendere successivamente ad aziende pubblicitarie. Spesso le VPN gratuite inseriscono delle pubblicità direttamente nel tuo browser e altre volte inseriscono dei cookie per tracciare le tue attività online.

Inoltre, le VPN gratuite hanno meno server a disposizione rispetto alle altre e quelli che gestiscono sono generalmente congestionati e lenti. Spesso hanno limiti di dati o di banda che avranno come conseguenza tempi di caricamento lunghi e programmi televisivi bloccati a metà.

La maggior parte delle VPN gratuite, ovviamente, non ha server in Italia.

Infine, l’utilizzo delle app delle VPN gratuite ti espone al rischio elevato di malware, che potrebbero danneggiare il tuo dispositivo o accedere ai tuoi dati privati. In breve, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è.

Le VPN da non usare per RaiPlay

Se ti interessa semplicemente una VPN che sblocchi RaiPlay, probabilmente l’argomento privacy non ti preoccupa particolarmente, tuttavia le VPN sono innanzitutto dei servizi per proteggere quest’ultima. Le VPN possono proteggerti mentre navighi su una Wi-Fi pubblica non protetta, fanno in modo che l’ISP non controlli il tuo traffico e mascherano l’indirizzo IP univoco collegato al tuo dispositivo, così gli hacker e il governo non possono collegare l’attività su Internet a te. Tutti i provider VPN devono mantenere alti standard di privacy e sicurezza per guadagnarsi la fiducia degli utenti e tenerli protetti.

Purtroppo, non tutte le VPN riescono nell’intento. Effettuando una semplice ricerca su Google, potresti incappare in alcune delle grandi aziende con pessima reputazione che elenchiamo di seguito.

Hola

Hola ha perso la fiducia dei suoi 50 milioni di utenti quando ha deviato il traffico dei loro pc tramite un’estensione del browser e lo ha usato per effettuare attacchi DDoS su alcuni siti e per distribuire materiale pornografico o protetto da copyright.

L’estensione del browser Hola non funziona come una normale VPN, infatti, utilizza un particolare modello peer-to-peer in cui tutti gli utenti vengono collegati tra di loro attraverso la banda Internet non utilizzata. Il rischio è di essere ritenuti responsabili per qualcosa che altri utenti (o Hola stesso) fanno online.

Consigliamo vivamente ai lettori di evitare Hola.

Hotspot Shield

Una recente denuncia presentata alla FTC (Federal Trade Commission), accusa Hotspot Shield di pratiche illegali riguardo la privacy e di rappresentazione falsata del prodotto. Hotspot Shield, una delle VPN gratuite più popolari, è stata accusata di aver deviato il traffico dei propri utenti da siti che volevano visitare a siti affiliati, da cui l’azienda traeva profitto.

La compagnia è nota anche per altre attività sospette, come l’inserimento di cookie nei browser degli utenti per monitorarne le attività online e rivendere i dati ad agenzie pubblicitarie.

Consigliamo ai lettori di evitare Hotspot Shield finché non si sarà fatta chiarezza sull’innocenza o sulla colpevolezza di questo provider.

Come utilizzare una VPN con RaiPlay

Ecco una guida veloce per non addetti ai lavori, su come utilizzare una VPN per guardare RaiTV online:

  1. Iscriviti ad uno dei servizi VPN consigliati sopra.
  2. Scarica e installa l’app della VPN che hai scelto sul tuo dispositivo.
  3. Apri l’app e cerca la sezione relativa alla selezione dei server.
  4. Filtra i server per Paese e scegli un server che si trova in Italia.
  5. Clicca su “Connect” (Connettere) e attendi che la connessione sia stabilita.
  6. L’app ti confermerà quando sei connesso al server VPN.

A questo punto apri RaiPlay sul browser e goditi i tuoi programmi preferiti.

Potrebbe essere necessario eliminare i cookie e la cache dal browser per rimuovere le vecchie posizioni registrate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *