Sono poche le VPN che riescono a sbloccare i servizi di streaming video di siti come Netflix, Hulu, Amazon, HBO e BBC. Infatti, questi siti e le relative app bloccano i servizi VPN. In questo articolo vi indicheremoalcune delle VPN migliori per lo streaming, che funzionano bene nel 2018. Coloro che utilizzano i torrent dovrebbero consultare anche il nostro articolo sulle VPN migliori per il torrenting.

best vpn for streaming

Riuscire a sbloccare siti quali Netflix, Hulu, Amazon Prime Video e BBC iPlayer dall’estero è uno dei motivi principali per cui si utilizza una VPN, acronimo che sta per Virtual Private Network (rete privata virtuale). Una VPN consente di superare le restrizioni geografiche su siti e app come quelli che abbiamo appena nominato, che limitano l’accesso esclusivamente a contenuti di un un determinato Paese. Mascherando la posizione geografica reale con quella del server VPN, la richiesta d’accesso allo streaming risulterà provenire da USA, Canada, UK o da qualunque altra nazione in cui ci sia un server a disposizione.

Purtroppo, però, molti siti e app di streaming hanno scoperto il trucco e bloccano l’accesso alle VPN. Per cui solo una manciata di servizi VPN dispone delle risorse necessarie per poter accedere ai siti di streaming e oltrepassare il firewall. In questo articolo parleremo delle sei VPN migliori per lo streaming, basandoci sui seguenti criteri:

  • Capacità di sbloccare contenuti soggetti a limitazioni geografiche
  • Velocità di download elevata per garantire uno streaming di qualità elevata e senza interruzioni
  • Soluzioni di sicurezza avanzate e politica no log
  • Presenza di server in tutto il mondo, per poter accedere a ogni nazione
  • Servizio di assistenza clienti competente ed efficiente

Sulla base di ciò le 6 VPN migliori per lo streaming, secondo noi sono:

1. ExpressVPN

Funziona con:

  • Netflix app
  • Netflix browser
  • Hulu app
  • Hulu browser
  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

ExpressVPN Italian

ExpressVPN è da moltissimo tempo un fenomeno nello sbloccare i servizi di streaming online, nonostante non pubblicizzi apertamente questa abilità. Per questo motivo, non è sempre ovvio a quali server è opportuno affidarsi. In questa occasione non li renderemo noti, poiché possono variare di tanto in tanto. Inoltre non vogliamo richiamare l’attenzione su questa VPN, senza che ce ne sia motivo. Consigliamo agli utenti di contattare il servizio clienti per chiedere a quali server è opportuno collegarsi, a seconda del servizio di streaming richiesto.

Infatti, ExpressVPN offre un servizio di live chat sul suo sito web, in cui solitamente si riceve una risposta nell’arco di 5 minuti massimo. I membri dello staff sono dei professionisti che conoscono molto bene il loro prodotto. Per accertarsi che siate un cliente reale e che non stiate operando per conto di Netflix, potrebbero chiedervi di confermare l’indirizzo e-mail con il quale siete registrati o l’ultimo server al quale vi siete collegati. Una volta superato questo passaggio, riceverete una lista di server in grado di superare il firewall.

AVVISO PROMOZIONE: Con l’abbonamento di un anno a ExpressVPN potete ricevere tre mesi gratuiti, cliccando qui. L’abbonamento prevede anche una garanzia di rimborso della durata di 30 giorni, per cui potete provare la VPN senza correre alcun rischio. Se dopo il periodo di prova sceglierete di non rinnovare l’abbonamento, potrete ricevere un rimborso totale.

2. NordVPN

Funziona con:

  • Netflix app
  • Netflix browser
  • Hulu app
  • Hulu browser
  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

NordVPN italian

NordVPN è l’unica VPN che assicura le stesse prestazioni di ExpressVPN, riuscendo a sbloccare pressoché tutti i servizi, purché si sappia a quali server collegarsi. Vi consigliamo di consultare la base di conoscenza di NordVPN e cercare il servizio video che desiderate sbloccare. Sulla pagina relativa, NordVPN mantiene sempre una lista dei server che funzionano. È possibile impostare questi server tra i preferiti, così da poterli trovare più facilmente durante gli accessi successivi.

NordVPN è la scelta ideale per gli utenti che desiderano accedere al catalogo Netflix al di fuori degli Stati Uniti. I tentativi che abbiamo effettuato con Netflix USA, UK, Australia, Brasile, Italia, India, Olanda, Spagna e Germania sono tutti andati a buon fine.

OFFERTA PROMOZIONALE: Anche a prezzo pieno NordVPN è una scelta ottima, ma l’offerta attualmente in corso lo rende davvero un affare eccezionale.

3. VyprVPN

Funziona con:

  • Netflix app
  • Netflix browser
  • Hulu app
  • Hulu browser
  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

Vyprvpn

VyprVPN si è da poco riaffermata come un’alternativa valida per sbloccare una serie di servizi di streaming. Pochi mesi fa i clienti sembravano aver perso le speranze sul fatto che sarebbe mai riuscita a sbloccare Hulu di nuovo. Durante i test che abbiamo effettuato recentemente, però, è riuscita a sbloccare tutto, comprese le app di Netflix e Hulu. Terremo la situazione sotto controllo durante le prossime settimane, per verificare se la VPN sarà in grado di mantenere questo successo, ma per il momento va certamente annoverata tra i pezzi forti, insieme a ExpressVPN e NordVPN.

Non abbiamo testato tutti i server di VyprVPN ma confermiamo che il server New York è riuscito efficacemente a sbloccare tutti i canali di streaming.

PROVATELA: VyprVPN offre una garanzia soddisfatti o rimborsati per 30 giorni, per provarla basta cliccare qui. 

4. CyberGhost

  • Netflix app
  • Netflix browser
  • Hulu app
  • Hulu browser
  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

Cyberghost Italian

Ultimamente, le prestazioni di CyberGhost sono migliorate notevolmente per cui adesso è in grado di sbloccare e mettere a disposizione dei suoi clienti un’ampia varietà di servizi di streaming. Funziona con tutti i siti che abbiamo testato, l’app ha una sezione dedicata chiamata “Sbloccare streaming” in cui è possibile scegliere i server in base al servizio di streaming che sono in grado di sbloccare. Non tutti i servizi che abbiamo testato si trovano in quella pagina ma siamo comunque riusciti a sbloccarli. Hulu per esempio non è nella lista, ma il server che sblocca Netflix è riuscito a sbloccarlo in ogni caso.

Si tratta di buone notizie per gli utenti di CyberGhost ma tenete in considerazione che si tratta di un aggiornamento piuttosto recente, dobbiamo verificare l’efficacia nel corso del tempo. La chat di supporto in tempo reale è a disposizione degli utenti, ma solo durante le ore lavorative.

Sono disponibili app per Windows, MacOS, iOS e Android ed è inoltre possibile collegare fino a 5 dispositivi simultaneamente.

OFFERTA PER I LETTORI: Con l’abbonamento di un anno a CyberGhost potete usufruire di uno sconto del 70%

5. PrivateVPN

Funziona con:

  • Netflix app
  • Netflix browser
  • Hulu app
  • Hulu browser
  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

privatevpn deal

PrivateVPN è un fornitore che si è da poco affacciato sul mercato ma che sta davvero impressionando per le sue capacità di sbloccare Netflix. Infatti, siamo praticamente riusciti a sbloccarlo in tutte le nazioni in cui abbiamo effettuato i nostri test tra cui USA, UK, Italia, Brasile e Francia. Private VPN è inoltre in grado di sbloccare Hulu, sia su browser che su app. Il numero di server dedicati però è leggermente più limitato, per cui abbiamo chiesto supporto al servizio assistenza per sapere a quali collegarci.

È previsto un servizio di chat in tempo reale ma questo non è disponibile 24 ore al giorno. Durante le ore di inattività potete inoltrare un ticket di assistenza.

PrivateVPN offre la possibilità di collegare, con un unico account, fino a 5 dispositivi simultaneamente, cosa davvero conveniente. Sono disponibili app per Windows, MacOS, iOS e Android.

SCONTO DEL 76%: Ai lettori di Comparitech è riservata un’offerta speciale per cui l’abbonamento annuale di PrivateVPN, cliccando qui viene offerto con uno sconto di un terzo rispetto al prezzo pieno e comprende inoltre 5 mesi gratuiti.

6. IPVanish

Funziona con:

  • HBO Now
  • BBC iPlayer
  • Prime
  • SlingTV

IPVanish discounted plans

IPVanish ultimamente sta incontrando qualche difficoltà nello sbloccare i servizi di streaming più gettonati. Durante i nostri test, infatti, questa VPN non è riuscita a sbloccare Hulu e Netflix, nonostante il ticket di assistenza che abbiamo inoltrato sostenesse il contrario. Ad ogni modo, per guardare Planet Earth e Game of Thrones gli utenti possono affidarsi a HBO Now e BBC iPlayer.

OFFERTA IRRIPETIBILE: I lettori di Comparitech possono usufruire di uno sconto fino al 60%!

E gli altri servizi VPN?

Esistono decine di fornitori di servizi VPN ma sono pochi quelli che vantano un’esperienza comprovata nel riuscire a sbloccare canali di streaming come Netflix o Hulu. Ecco perché abbiamo deciso di non includere VPN che non assicurano, e che probabilmente non assicureranno in futuro, questo livello di affidabilità.

Tuttavia, se siete abbonati a una VPN affidabile, che riesce a sbloccare efficacemente i servizi di streaming di cui abbiamo parlato sopra, lasciateci un commento e valuteremo la possibilità di aggiungerla nel nostro articolo.

Non funziona? Provate così…

Prima di arrabbiarvi e lasciare un commento per dirci che ci siamo sbagliati sulle prestazioni di una determinata VPN per un preciso servizio streaming, provate a seguire questi passaggi:

  1. Disabilitate IPv6 (seguendo le istruzioni riportate a seguire).
  2. Eliminate i cookies, la memoria cache del browser e i dati delle app in hosting (seguendo le istruzioni a seguire).
  3. Assicuratevi che la protezione contro i DNS leak si attiva e che stiate utilizzando i server DNS vel vostro fornitore VPN.
  4. Se siete collegati a un account Google, tra cui quello sul browser Chrome, disconnettetevi. Google infatti mantiene gli indirizzi IP, che possono essere utilizzati per individuare la vostra posizione reale.
  5. Disabilitate i servizi GPS o di geolocalizzazione da computer, smartphone o browser web. Se Netflix ha accesso alla vostra posizione geografica, dovete disattivare questa impostazione.
  6. Scaricate la cache DNS. Su Windows, avviate il prompt dei comandi nel modo amministratore e digitate ipconfig /flushdns.
  7. Modificate il fuso orario del vostro dispositivo per adattarlo a quello del Paese in cui state cercando di accedere.

Molte VPN riescono a far in modo che quando il vostro dispositivo invia una richiesta a un sito web, questa venga forzata sul protocollo IPv4. Tuttavia alcune app e siti web forzano le richieste perché vengano inviate a tutti i canali possibili, causando un’ incoerenza sulla posizione geografica che potrebbe rivelare l’utilizzo di un servizio proxy, quale la VPN. È la tattica che utilizzano Hulu e Netflix per far fuori gli utenti delle VPN. Una soluzione semplice per aggirare l’ostacolo è quella di disabilitare del tutto IPv6 dal vostro dispositivo.

Vi sarà capitato in passato di accedere a Hulu o BBC iPlayer da un browser web e di aver ricevuto un messaggio d’errore poiché vi trovavate fuori dai confini del Paese o stavate utilizzando un proxy. Il sito in questione potrebbe mantenere tali informazioni tramite cookie o la memoria cache del browser e continuare a impedirvi l’accesso nonostante adesso stiate utilizzando una VPN. Se la VPN è attiva ma continuate a ricevere il messaggio d’errore, provate a cancellare la cache del browser, i dati delle app in hosting e i cookie.

Come disattivare IPv6 su un PC Windows (Windows 10):

  1. Disconnettetevi e chiudete l’app della VPN.
  2. Premete il tasto Windows+R per aprire il prompt dei comandi.
  3. Digitate ncpa.cpl e premete Invio per aprire le Connessioni di rete.
  4. Selezionate la connessione che state utilizzando, cliccateci sopra con il tasto destro e scegliete Proprietà.
  5. Nella scheda Rete o Generale, deselezionate la casella con scritto  “Protocollo Internet Versione 6 (TCP/IPv6)”.
  6. Cliccate su OK per salvare le modifiche e chiudete la finestra.
  7. Premete il tasto Windows+R, selezionate Prompt dei comandi (Amministratore). Quando il programma vi richiederà l’autorizzazione per effettuare modifiche al computer selezionate .
  8. Digitate ipconfig /flushdns all’interno del prompt dei comandi (nella finestra nera) e premete Invio.
  9. Ricollegatevi alla VPN, aggiornate la pagina di Hulu e godetevi i vostri video preferiti!

Come disattivare IPv6 su MacOS:

  1. Disconnettetevi e chiudete l’app della VPN.
  2. Aprite il menu Apple.
  3. Andate su Sistema > Preferenze > Rete > AirPort > Avanzate.
  4. Selezionate TCP/IP.
  5. Cliccate sul menu a comparsa Configura IPv6 e scegliete Off.
  6. Cliccate su OK e poi su Applica (per applicare le modifiche).
  7. Ricollegatevi alla VPN, aggiornate la pagina di Hulu e godetevi i vostri video preferiti!

Come eliminare la cache del browser, i dati delle app in hosting e i cookie su Chrome

  1. Cliccate sui tre puntini sulla parte in alto a destra di Chrome e andate su Impostazioni.
  2. Scorrete fino in fondo e cliccate su Mostra impostazioni avanzate.
  3. Nella sezione Privacy cliccate su Cancella dati di navigazione.
  4. Controllate Cookie e altri dati dei siti, Immagini e file memorizzati nella cache e Dati app in hosting.
  5. Selezionate Cancella dati di navigazione e attendete fino a che il processo sarà completato.
  6. A quel punto ritornate al video e aggiornate la pagina con la VPN attivata. Vi verrà chiesto di effettuare il log in di nuovo, poi avrete accesso allo streaming e potrete godervi i vostri video preferiti!

Come eliminare la cache del browser, i dati delle app in hosting e i cookie su FireFox

  1. Dal menu della Cronologia selezionate Cancella cronologia recente.
  2. Premete Alt per rendere visibile la barra del menu.
  3. Da Intervallo di tempo da cancellare cliccate sul menu a discesa e selezionate Tutto.
  4. Accanto a Dettagli, cliccate sulla freccia in basso e scegliete Seleziona tutto.
  5. Cliccate su Cancella adesso.
  6. Uscite da FireFox e aprite di nuovo il browser. Cercate la pagina dello streaming che vi interessa, effettuate nuovamente il login e godetevi il video!

Che differenza c’è tra guardare Netflix o Hulu su browser o su app?

È più difficile che Netflix e Hulu risentano delle restrizioni geografiche se accedete dal browser invece che dall’app. Questo dipende dal fatto che un’app può sostituire le impostazioni DNS della VPN e forzare le richieste DNS verso il server DNS più vicino. Quando la posizione geografica dell’indirizzo IP dell’utente e il server DNS non corrispondono, viene rivelato un proxy e il video viene bloccato.

Un DNS (domain name system) è una sorta di elenco telefonico di Internet. A ciascun dispositivo connesso a Internet viene assegnato un indirizzo IP univoco. Siti web e app hanno solitamente un dominio, ad esempio “www.comparitech.com”. I server DNS servono a trasformare un dominio facile da ricordare in un indirizzo IP utilizzabile. I server DNS sono solitamente gestiti dai fornitori di servizi Internet (ISP) o da provider pubblici come Google.

I migliori servizi VPN a pagamento solitamente gestiscono i loro server DNS, cosa che contribuisce allo spoofing della posizione geografica. Se accedete da browser, i siti web Netflix e Hulu non hanno alcun potere di cambiare le impostazioni DNS della VPN. Un’app invece, può sostituire le impostazioni DNS della VPN e individuare la mancata corrispondenza tra la provenienza dell’indirizzo IP e del DNS, rivelando che l’utente è collegato a una VPN.

Solo pochissimi servizi VPN, tra cui ExpressVPN, VyprVPN e NordVPN hanno trovato un modo di contrastare il meccanismo di sostituzione del DNS delle app di Netflix e Hulu.

Perché solo Netflix USA?

A causa dei tempi limitati, abbiamo inserito solo i test relativi alla versione USA di Netflix. Infatti, la domanda non è sufficiente a giustificare test da parte nostra su ogni VPN, in ogni nazione. Tuttavia, in futuro potremmo valutare di aggiungere qualche altro Paese.

Netflix USA dispone del catalogo più ampio di programmi televisivi e film. Data la domanda elevata si tratta senza dubbio del Paese da testare per il quale riceviamo più richieste.

Numero di titoli su Netflix divisi per nazione
Dati provenienti da extreamist.com

Tenere traccia dei server che funzionano con una determinata VPN non è un compito una tantum. Infatti, ci occupiamo di verificare regolarmente il funzionamento dei servizi trattati in questo articolo, tra cui Netflix USA. Netflix blocca spesso i server VPN, per cui rimanere al passo su ciò che succede nelle varie nazioni diventa molto spesso un compito che richiede ore e ore.

Aggiornamento: Abbiamo adesso a disposizione articoli su come sbloccare Netflix tramite una VPN in Italia, Brasile e Spagna.

Non tutti i server VPN sono indicati per lo streaming

Tra le domande più frequenti che riceviamo a Comparitech ci sono quelle della serie: “La VPN X riesce a sbloccare lo streaming Y?”

ExpressVPN, NordVPN, VyprVPN, CyberGhost e PrivateVPN sono le leader indiscusse per sbloccare i contenuti che hanno limitazioni geografiche. Stando a quanto ci risulta, sono le uniche VPN che riescono a sbloccare Netflix USA sia su browser che su app. Inoltre sono in grado di sbloccare Hulu, nonostante questo abbia barriere anti-VPN tra le più efficaci che conosciamo.

Una volta acquistato un abbonamento, tuttavia, non bisogna aspettarsi che tutti i server funzionino perfettamente. Infatti, i server che riescono a sbloccare Netflix, Hulu,  BBC iPlayer e HBO Now sono limitati, anche su browser web. Per cui vi consigliamo, ad esempio, di contattare il servizio di assistenza in tempo reale di Express VPN per chiedere di volta in volta quali sono i server migliori per accedere allo streaming che vi interessa. Gli utenti di NordVPN possono consultare la base di conoscenza sul sito della compagnia. Di solito, solo una manciata di server sono in grado di oltrepassare il firewall.

La lista delle VPN riportata in questo articolo è stata stilata in base alla capacità che queste hanno di sbloccare i servizi di streaming più richiesti, secondo i risultati ottenuti nei nostri test. Le VPN che abbiamo scelto rispondono anche ad altri requisiti tra cui prestazioni, sicurezza e riservatezza elevati che garantiscano connessioni veloci per lo streaming in HD. Tra gli altri aspetti che abbiamo tenuto in conto troviamo politica no log e crittografia forte.