Le migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti e Dubai

Se prevedi di viaggiare negli Emirati Arabi Uniti dall’Italia, avrai bisogno di una VPN per accedere ai servizi TV italiani, internet banking, bookmaker online e servizi VoIP che sono limitati dal governo. Le VPN che consigliamo funzionano anche per accedere a servizi popolari con limitazioni geografiche come Netflix USA o Hulu.

La crittografia fornita da una VPN ti consente di utilizzare siti web o servizi censurati dal governo senza timore di essere rintracciato. Sfortunatamente, la maggior parte delle VPN non funziona negli Emirati Arabi Uniti, per cui dovrai scegliere con attenzione.

In questa guida abbiamo individuato le migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti con server in Italia. Quelle che ti consigliamo ti permetteranno di utilizzare Internet come se fossi a casa tua.

CONSIGLIO DELL’ESPERTO: Stai pianificando un viaggio negli Emirati Arabi Uniti? Alcuni siti web delle VPN sono bloccati negli Emirati Arabi Uniti, per cui ti consigliamo di effettuare la registrazione prima di lasciare l’Italia.

Se non hai tempo di leggere tutto l’articolo, ecco un riepilogo dei primi cinque migliori fornitori di servizi VPN per Dubai e gli Emirati Arabi Uniti:

  1. NordVPN: La VPN che consigliamo per gli Emirati Arabi Uniti. Connessioni veloci e affidabili e credenziali di sicurezza impeccabili, oltre a una garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni. Ha server veloci in Italia.
  2. Surfshark: Una VPN economica e con una forte attenzione alla privacy, senza limiti di larghezza di banda o connessione. Protocollo WireGuard super veloce e funziona per accedere ai servizi italiani negli Emirati Arabi Uniti.
  3. ExpressVPN: Elevate velocità di connessione, ottima per accedere a contenuti Internet bloccati, massima sicurezza. App per tutti i dispositivi. Server in 94 Paesi, inclusa l’Italia.
  4. PrivateVPN: Server veloci e sicuri, ottimi per sbloccare i siti di streaming italiani dall’estero. Politica no-log. Buona per accedere a Netflix USA negli Emirati Arabi Uniti.
  5. VyprVPN: Soluzione sicura con una politica no-log e funzionalità di offuscamento aggiuntiva opzionale. Negli ultimi mesi ha incontrato notevoli difficoltà a superare i blocchi VPN negli Emirati Arabi Uniti e a Dubai.

Note: Negli ultimi 12 mesi molte VPN sono state bloccate negli Emirati Arabi Uniti. Questo articolo viene aggiornato con regolarità per mostrare le VPN funzionanti. Occasionalmente, potrebbe capitare che le VPN presenti in questo elenco risultino temporaneamente bloccate.

OTTIENI UNA PROVA GRATUITA DI 30 GIORNI DI NORDVPN

NordVPN offre una prova completa di 30 giorni senza rischi se ti iscrivi da questa pagina. Puoi utilizzare la VPN n°1 per gli Emirati Arabi Uniti e Dubai senza restrizioni per un mese: ottima soluzione se hai in programma un breve viaggio a Dubai o negli Emirati Arabi Uniti.

Non ci sono termini nascosti: se deciderai che NordVPN non fa per te, contatta l’assistenza entro 30 giorni e otterrai un rimborso completo. Inizia la tua prova con NordVPN qui.

Viaggiare negli Emirati Arabi Uniti (UAE) e Dubai è sempre più comune. Se ti trovi lì per motivi di lavoro o di piacere, potresti avere qualche difficoltà ad accedere ad un numero considerevole di siti Internet.

I servizi VoIP come Skype e WhatsApp sono bloccati, così come i siti di gioco d’azzardo quali Betfair e diverse pagine di Wikipedia. L’Autorità locale di regolamentazione delle telecomunicazioni (Telecom Regulatory Authority) impone, infatti, una rigida censura Internet su larga scala.

Sorprendentemente però la TRA è estremamente trasparente riguardo a quali sono i siti bloccati e perché. Se desideri accedere a siti e app bloccati come Skype negli Emirati Arabi Uniti, avrai bisogno di una VPN, anche se molte non funzioneranno.

Come abbiamo selezionato i migliori servizi VPN per gli Emirati Arabi Uniti

Abbiamo identificato una serie specifica di criteri da tenere in considerazione per capire le migliori VPN da suggerire a chi si prepara a visitare Dubai e altre località degli Emirati Arabi Uniti. In particolare, coloro che attualmente si trovano negli Emirati Arabi dovrebbero usare una VPN che consenta loro di accedere in modo sicuro al gran numero di siti web e servizi VoIP bloccati, senza correre il rischio di perdere dati che potrebbero rivelare a quali siti web o servizi si sta accedendo.

I servizi VPN che reputiamo migliori per gli utenti degli Emirati Arabi e Dubai possiedono le seguenti caratteristiche:

  • Buona crittografia
  • Nessun registro del traffico
  • Buon numero di server, inclusi i server a casa in Italia
  • Protezione contro le perdite DNS

Come ulteriore bonus abbiamo premiato i servizi che utilizzano l’offuscamento per nascondere l’utilizzo di una VPN. Entriamo più in dettaglio nel nostro processo di test di seguito.

Consiglio degli esperti: i siti di alcuni fornitori VPN sono bloccati negli Emirati Arabi. Pertanto, se non sei ancora sul posto, ti consigliamo di abbonarti al servizio prima di partire.

Le migliori VPN per Emirati Arabi Uniti e Dubai

Ecco la nostra lista delle migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti e Dubai ancora funzionanti:

1. NordVPN

NordVPN Feb 2024 Funziona negli Emirati Arabi UnitiTestato Feb 2024

Applicazioni per:

  • PC
  • Mac
  • IOS
  • Android
  • Linux
  • Background FireTV

Website:  www.NordVPN.com

Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 DAYS

NordVPN è la soluzione ideale per coloro che hanno necessità di una sicurezza maggiore. Questo servizio risponde a tutti i nostri criteri (ha una politica no log, utilizza la crittografia SSL a 2048 bit di alto livello e ha un’ampia scelta di server), offrendo inoltre il servizio Tor over VPN. Tor è probabilmente il metodo più sicuro per navigare sul web, per cui la combinazione di NordVPN e Tor garantisce un’esperienza di navigazione web estremamente criptata e sicura, soprattutto per coloro che si collegano dagli Emirati Arabi e Dubai. Tor garantisce un’esperienza di navigazione web estremamente criptata e sicura, soprattutto per coloro che si collegano dagli Emirati Arabi e Dubai.

NordVPN offre anche il servizio “DNS leak resolver” progettato per prevenire le perdite di DNS, oltre che un sistema di emergenza kill switch per processi specifici, nel caso in cui il servizio fallisca o un singolo programma dovesse perdere dati. I protocolli OpenVPN sono disponibili, così come PPTP e L2TP/IPsec.

NordVPN non ha un proprio metodo di offuscamento, ma supporta Obfsproxy. Il loro sito web fornisce una guida utile su come impostare questa funzione. NordVPN utilizza anche una funzione di doppia VPN che raddoppia la crittografia, anche se ciò, come è facile immaginare, rallenta un po’ le prestazioni.

Le app VPN sono disponibili per Windows, MacOS, Linux, iOS e Android.

Dati del test di velocità NordVPN

No valueNordVPN
WebsiteNordVPN.com
Velocità media di connessione - Nord America (USA)268 Mbps
Velocità media di connessione - Europa (Regno Unito)174 Mbps
Velocità media di connessione - Asia (Hong Kong)147 Mbps
Prezzo più basso al mese$3.39
RISPARMIA fino al 67%

Pro:

  • Provider VPN affidabile e funziona negli Emirati Arabi Uniti
  • Velocità più elevata rispetto a qualsiasi VPN che abbiamo testato
  • Connessioni crittografate, forti credenziali di sicurezza e privacy
  • Funziona con Skype
  • I dati dell’utente sono protetti in quanto non conserva log

Contro:

  • Le app desktop possono essere lente

Il nostro punteggio:

4.5 su 5

MIGLIOR VPN PER EAU E DUBAI:NordVPN è la nostra prima scelta per navigare in sicurezza a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti. È una VPN particolarmente veloce con potenti funzionalità di privacy online e una garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni senza rischi.

Scopri di più nella recensione completa su NordVPN.

Sconto NordVPN
RISPARMIA fino al 67%
Scopri l'offerta >
Sconto applicato automaticamente

2. Surfshark

Surfshark Funziona negli Emirati Arabi UnitiTestato Feb 2024

Applicazioni per:

  • PC
  • Mac
  • IOS
  • Android
  • Linux

Website:  www.Surfshark.com

Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 DAYS

Surfshark è un servizio VPN di alto livello che offre tutto ciò che stavamo cercando: crittografia AES-256, una rigorosa politica di no-log e un gran numero di posizioni server.

Anche che Surfshark utilizza i protocolli OpenVPN TCP/UDP, supportando i protocolli VPN PPTP e L2TP/IPsec. Questa VPN ha una politica no-log, un kill switch automatico, double VPN chaining ed è molto facile da utilizzare, con oltre 3000 server in 100 Paesi, Italia compresa.

A differenza della maggior parte dei servizi VPN, Surfshark offre anche la possibilità di utilizzare un account per coprire un numero illimitato di dispositivi. Ciò significa che puoi condividere il tuo account con amici e familiari

Le app VPN sono disponibili per Windows, MacOS, Linux, iOS, Android e Amazon Fire TV. Puoi anche installare il servizio come plug-in di Chrome o Firefox per coprire solo le attività del tuo browser web.

Dati del test di velocità di Surfshark

No valueSurfshark
WebsiteSurfshark.com
Velocità media di connessione - Nord America (USA)205 Mbps
Velocità media di connessione - Europa (Regno Unito)193 Mbps
Velocità media di connessione - Asia (Hong Kong)168 Mbps
Prezzo più basso al mese$2.29
Risparmia il 79% sull'abbonamento di 2 anni

Pro:

  • Funziona negli Emirati Arabi Uniti e in Cina
  • Eccellenti credenziali di sicurezza e privacy
  • Non conserva log
  • Consente dispositivi illimitati
  • Velocità di connessione VPN costanti e affidabili

Contro:

  • La rete di server è meno estesa della maggior parte delle altre VPN
  • La velocità tra i server è variabile

Il nostro punteggio:

4.5 su 5

MIGLIORE OPZIONE IN TERMINI DI BUDGET:Surfshark offre una buona sicurezza online a un prezzo accessibile. Vanta solide velocità, una garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni e un’impressionante capacità di sblocco. Collega tutti i dispositivi che desideri negli Emirati Arabi Uniti e a Dubai.

Puoi leggere la nostra recensione completa su Surfshark qui.

Sconto Surfshark
Risparmia il 79% sull'abbonamento di 2 anni
Scopri l'offerta >
Sconto applicato automaticamente

3. ExpressVPN

ExpressVPN Funziona negli Emirati Arabi UnitiTestato Feb 2024

Applicazioni per:

  • PC
  • Mac
  • IOS
  • Android
  • Linux

Website:  www.ExpressVPN.com

Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 DAYS

ExpressVPN soddisfa pienamente tutti i nostri criteri e rientra a pieno titolo nella lista delle migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti e Dubai. Il servizio si avvale di una chiara politica no-log.

La crittografia usata è la AES a 256 bit, indicata come una delle migliori crittografie e in particolare utilizzata da molti governi, tra cui quello degli Stati Uniti e dai servizi militari. ExpressVPN supporta OpenVPN con i protocolli TCP/UDP, SSTP, L2TP/IPSec e PPTP. ExpressVPN prevede la protezione del DNS e un sistema kill switch nel caso in cui il servizio dovesse smettere di funzionare.

Infine, ExpressVPN è una delle VPN con il maggior numero di posizioni di server, con posizioni geografiche in 94 paesi. Un ulteriore vantaggio è che questo servizio utilizza il proprio metodo di offuscamento per nasconderne l’utilizzo, ragion per cui, il servizio funziona anche nei Paesi che sono più ostili alle VPN. Questa VPN è nota anche per riuscire ad aggirare il blocco del “Great Firewall” in Cina. ExpressVPN è affidabile per la maggior parte dei principali servizi di streaming limitati geograficamente come Netflix, BBC iPlayer e HBO GO e per i servizi VoIP quali, ad esempio, Skype.

Le app VPN sono disponibili per Windows, MacOS, iOS, Android, Linux (da riga di comando) e alcuni router Wi-Fi.

Dati del test di velocità di ExpressVPN

No valueExpressVPN
WebsiteExpressVPN.com
Velocità media di connessione - Nord America (USA)253 Mbps
Velocità media di connessione - Europa (Regno Unito)193 Mbps
Velocità media di connessione - Asia (Hong Kong)133 Mbps
Prezzo più basso al mese$6.67
Risparmia l'49%

Pro:

  • Privacy leader nel settore e potenti funzionalità di sicurezza
  • Elevate velocità di connessione per lo streaming e il torrenting
  • Funziona con tutti i principali servizi di streaming, incluso Netflix
  • Dati illimitati per gli utenti
  • Server offuscati

Contro:

  • Ci sono VPN più economiche
  • Poche funzionalità personalizzabili

Il nostro punteggio:

4.5 su 5

FANTASTICA IN TERMINI DI SICUREZZA:ExpressVPN è un servizio rapido e affidabile che funziona bene a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti. Sblocca tutti i principali siti e app, incluso Skype, e offre larghezza di banda illimitata. Mantiene i tuoi dati personali al sicuro e include una garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni.

Leggi la nostra recensione completa di ExpressVPN qui.

Sconto ExpressVPN
Risparmia l'49%
Scopri l'offerta >
Sconto applicato automaticamente

4. PrivateVPN

PrivateVPN Funziona negli Emirati Arabi UnitiTestato Feb 2024

Applicazioni per:

  • PC
  • Mac
  • IOS
  • Android
  • Linux

Website:  www.PrivateVPN.com

Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 DAYS

PrivateVPN è un provider VPN giovane e promettente che offre un servizio alla pari con i concorrenti più conosciuti. La società ha una politica no-log e accetta pagamenti tramite carta di credito, Stripe, PayPal o Bitcoin. È possibile scegliere tra la crittografia AES a 128 bit o 256 bit, che garantiscono la massima segretezza. Le protezioni contro le perdite IPv6 e DNS sono integrate, così come un kill switch. L’azienda ha sede in Svezia.

PrivateVPN è abile nello sbloccare i contenuti soggetti a restrizioni geografiche, inclusi i cataloghi Netflix di diversi Paesi, Hulu, Amazon Prime Video e BBC iPlayer, tra gli altri. Nei nostri test di velocità si colloca in una buona posizione, nonostante utilizzi una rete di server più piccola rispetto ad altre VPN in questo elenco. La live chat è disponibile durante l’orario lavorativo.

È possibile connettere un massimo di sei dispositivi contemporaneamente su un singolo account. App e software sono disponibili per Windows, MacOS, iOS e Android.

Dati del test di velocità di PrivateVPN

No valuePrivateVPN
WebsitePrivateVPN.com
Velocità media di connessione - Nord America (USA)94 Mbps
Velocità media di connessione - Europa (Regno Unito) 57 Mbps
Velocità media di connessione - Asia (Hong Kong)62 Mbps
Prezzo più basso al mese$2.00
RISPARMIA il 85% sull'abbonamento di 12 mesi

Pro:

  • Un’opzione a basso costo che funziona negli Emirati Arabi Uniti
  • Non conserva alcun log
  • Funziona con una vasta gamma di servizi di streaming multimediale
  • Elevate velocità di download

Contro:

  • Numero limitato di posizioni di server tra cui scegliere
  • Supporto non disponibile 24/7

Il nostro punteggio:

4.5 su 5

VELOCITÀ ELEVATE:PrivateVPN funziona bene negli Emirati Arabi Uniti e consente di collegare fino a 6 dispositivi sullo stesso account. Ha una piccola rete di server ma consente connessioni VPN veloci. Dispone di server italiani che funzionano con Sky Go Italia, RaiPlay e altre piattaforme di streaming italiane. Garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni.

Leggi la nostra recensione completa di PrivateVPN.

Sconto PrivateVPN
RISPARMIA il 85% sull'abbonamento di 12 mesi
Scopri l'offerta >
Sconto applicato automaticamente

5. VyprVPN

VyprVPN Funziona negli Emirati Arabi UnitiTestato Feb 2024

Applicazioni per:

  • PC
  • Mac
  • IOS
  • Android
  • Linux

Website:  www.VyprVPN.com

Garanzia soddisfatti o rimborsati: 30 DAYS

VyprVPN è un provider con sede in Svizzera che possiede e gestisce la propria rete globale di server, diversamente dalla maggior parte degli altri provider che noleggiano server in data center di terze parti. Ciò consente a VyprVPN di ottenere un maggiore controllo sulla privacy online degli utenti, protetta con una crittografia avanzata e una politica di no-log.

VyprVPN sa da tempo come eludere la censura in Paesi come gli Emirati Arabi Uniti e la Cina. Funziona con servizi VoIP come Skype e FaceTime, nonché con alcuni servizi di streaming tra cui Netflix USA, Hulu e servizi TV italiani. In caso di problemi, l’assistenza tramite live chat è disponibile 24/7.

App e software sono disponibili per Windows, MacOS, iOS e Android. È possibile connettere fino a cinque dispositivi alla volta.

Dati del test di velocità VyprVPN

No valueVyprVPN
WebsiteVyprVPN.com
Velocità media di connessione - Nord America (USA)373 Mbps
Velocità media di connessione - Europa (Regno Unito) 192 Mbps
Velocità media di connessione - Asia (Hong Kong)79 Mbps
Prezzo più basso al mese$5
RISPARMIA il 50% sull'abbonamento di un anno

Pro:

  • Crittografia di livello militare e sicurezza online
  • Non conserva log di connessione identificativi
  • Sblocca Netflix USA e altri
  • Funziona in Cina e negli Emirati Arabi Uniti
  • Server offuscati

Contro:

  • Fornitori più economici in cima alla lista
  • Velocità di download leggermente inferiori rispetto ai concorrenti

Il nostro punteggio:

4 su 5

FUNZIONA NEGLI EAU E IN CINA:VyprVPN ha una solida reputazione per la privacy e funziona bene nei Paesi in cui altre VPN sono bloccate. Ha server in Italia.

Leggi la nostra recensione di VyprVPN.

Sconto VyprVPN
RISPARMIA il 50% sull'abbonamento di un anno
Scopri l'offerta >
Sconto applicato automaticamente

Metodologia per la selezione delle migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti sono una delle destinazioni più gettonate, che si parli di vacanze o di lavoro. Tuttavia, il governo degli Emirati Arabi Uniti impone anche una delle politiche di blocco di Internet più restrittive al mondo. Se desideri avere accesso illimitato al web mentre lavori o viaggi negli Emirati Arabi Uniti, ti sarà necessaria una VPN. Tenendo conto di ciò che conta di più per l’utilizzo di una VPN negli Emirati Arabi Uniti, valutiamo quelle migliori per gli Emirati Arabi Uniti utilizzando i seguenti criteri:

  • Protocolli di crittografia avanzati: Poiché gli Emirati Arabi Uniti bloccano attivamente le VPN, qualsiasi VPN che funzioni in questo Paese deve utilizzare i protocolli di crittografia più potenti possibili, con tecnologie di offuscamento che possano aiutare gli utenti a evitare di essere rilevati.
  • Rigorosa politica no-log: L’accesso a determinati siti Web negli Emirati Arabi Uniti può essere illegale, soprattutto per i cittadini degli Emirati Arabi Uniti. Qualsiasi VPN che valga la pena utilizzare negli Emirati Arabi Uniti dovrebbe avere una rigida politica di no-log per proteggere l’identità degli utenti.
  • Protezione dalle perdite: Data la necessità di sicurezza e anonimato nell’utilizzo di una VPN negli Emirati Arabi Uniti, abbiamo dato la priorità alle VPN che proteggono da tutte le forme di perdite di dati comuni alle VPN, inclusi IPv4, IPv6, WebRTC e DNS.
  • Facilità di utilizzo: Le migliori VPN sono plug-and-play. Una volta installata, non dovrebbe richiedere ulteriori passaggi oltre alla connessione a un server. Le configurazioni errate possono causare perdite di dati e le migliori VPN per gli Emirati Arabi Uniti non dovrebbero richiedere ulteriori passaggi da parte dell’utente finale.
  • Ampio supporto per dispositivi: Per evitare di essere limitato a un dispositivo mentre ti trovi negli Emirati Arabi Uniti, avrai bisogno di una VPN dotata di applicazioni per tutti i principali sistemi operativi (Windows, macOS, iOS, Android).
  • Dispositivi simultanei: Come per il supporto di diversi sistemi operativi, per evitare di essere limitato a un solo dispositivo e per assicurarti di poter condividere la tua VPN con la famiglia, una buona VPN per gli Emirati Arabi Uniti dovrebbe consentirti di connetterti al servizio su più dispositivi contemporaneamente.
  • Alta velocità del server: Più veloce è, meglio è, soprattutto se prevedi di utilizzare la tua VPN per riprodurre film in streaming o caricare e scaricare file di grandi dimensioni.
  • Servizi in streaming: Una VPN efficace negli Emirati Arabi Uniti dovrebbe anche essere in grado di aggirare le restrizioni sui contenuti soggetti a limitazioni sui tuoi siti web di streaming preferiti, inclusi Netflix, Disney+ e Amazon Prime Video. Dovrà disporre di server in Italia per accedere ai servizi domestici negli Emirati Arabi Uniti

La nostra ricerca sulle VPN è ampia. Scoprirai che ci sono molti aspetti tecnici e politici nelle VPN e nei provider di VPN che distinguono le migliori dalle peggiori. Ti consigliamo di esplorare la nostra metodologia di testing di VPN.

VPN da evitare negli Emirati Arabi Uniti e a Dubai

Se hai cercato su Google quale VPN utilizzare mentre ti trovi negli Emirati Arabi Uniti, probabilmente ne saranno spuntate alcune che in realtà sarebbe meglio evitare, perché non funzionano negli Emirati Arabi Uniti o per un precedente di pratiche ambigue. Esistono molti cattivi servizi VPN in giro, ma eccone due, in particolare, da cui stare alla larga:

Hola

Hola è una rete peer-to-peer che utilizza la larghezza di banda inutilizzata sui computer di altre persone per creare un tunnel VPN. Allo stesso modo, altre persone utilizzano la tua larghezza di banda quando non la usi. Questo potrebbe renderti responsabile dell’attività online di altre persone, un rischio enorme quando ti trovi negli Emirati Arabi Uniti o a Dubai. L’azienda ha anche abusato della fiducia dei propri utenti in passato. Una volta ha trasformato tutti i dispositivi sulla sua rete in un’enorme botnet e l’ha utilizzata per eseguire attacchi DoS (Denial of Service) distribuiti sui siti web.

HideMyAss

Sebbene HMA non registri nessuna delle tue attività né i contenuti del tuo traffico Internet, memorizza i registri di metadati degli utenti, incluso il tuo vero indirizzo IP. L’esempio più famoso è l’arresto di Cody Kretsinger, un hacker di LulzSec coinvolto in un attacco informatico alla Sony Pictures. HideMyAss ha consegnato le prove alle autorità in base a un ordine del tribunale che ha portato al suo arresto. Anche se non giustifichiamo ciò che ha fatto Cody, gli utenti delle VPN dovrebbero mostrare un certo scetticismo nei confronti di HideMyAss e della sua presunta politica no-log.

Le VPN sono legali negli Emirati Arabi Uniti?

Molti utenti si rifanno a una VPN per aggirare i blocchi dei contenuti digitali, cosa che da un punto di vista legale rientra in una sorta di zona grigia. In effetti, abbondano le voci sulle conseguenze legali per l’utilizzo di una VPN nel Paese.

Proprio di recente, molti residenti negli Emirati Arabi Uniti hanno ricevuto un messaggio di testo che diceva loro di sporgere denuncia alla polizia di Dubai per evitare di pagare una multa di 5.000 DH. Questa si è rivelata una bugia. Nonostante le notizie false, le VPN rimangono estremamente popolari.

Negli Emirati Arabi nel 2012 è stata approvata una legge per contrastare il cyber crimine, che vietava l’uso di VPN solo per le attività considerate illegali nel Paese. Pornografia, espressioni di odio antireligioso e gioco d’azzardo sono generalmente in cima alla lista. Tuttavia, tale legge è stata modificata e ampliata, creando confusione tra molti utenti o potenziali utenti delle VPN rispetto al fatto che esista o meno un divieto di utilizzare le VPN negli Emirati Arabi. Molti utenti adesso sono più confusi che mai su ciò che è o non è consentito dalla legge.

Eppure, tra il 2012 e il 2016, quasi nessuno dei siti web VPN che consentivano l’accesso ai contenuti vietati è stato bloccato da parte della TRA. Ciò dimostra che non è in atto un’iniziativa che mira a bloccare attivamente questi siti, o che questi perlomeno, non vengono attivamente segnalati. Ancora oggi molte attività commerciali locali vendono schede VoIP che permettono l’utilizzo di servizi VoIP, nonostante servizi come Skype siano vietati. Sembra che la tendenza sia quella di chiudere un occhio su ciò che può essere considerato una trasgressione minore, per cui un numero elevato di persone utilizza Skype e altri servizi VoIP “proibiti”, grazie all’aiuto di una VPN.

Detto ciò, la modifica della legge è recente e bisognerebbe analizzarla più da vicino. I motivi per utilizzare una VPN negli Emirati Arabi Uniti e Dubai sono parecchi e la maggior parte di questi rientrano nella cosiddetta “zona grigia” del Paese, da un punto di vista legale; ad esempio l’accesso a contenuti in streaming geograficamente bloccati su BBC iPlayer, Netflix, Hulu e Amazon Prime Video.

I contenuti bloccati negli Emirati Arabi e le leggi sulle VPN

Le leggi che regolamentano il blocco dei contenuti negli Emirati Arabi sono eccessivamente complesse, ma fanno riferimento a due categorie: i principi religiosi e la tutela delle imprese.

La categoria dei principi religiosi è abbastanza chiara. Gli Emirati Arabi Uniti hanno una struttura di governo particolarmente complicata, retta da una monarchia assoluta fondata in parte sulle leggi della Sharia e in parte su ideali civili secolari.*

Poiché le leggi del Paese hanno una base significativa nella Sharia, il blocco dei contenuti da parte dell’Autorità di Regolamentazione delle Telecomunicazioni mira a proteggere le credenze musulmane negli Emirati Arabi, ma è meno rigido rispetto ad altri Paesi a prevalenza musulmana come l’Iran o l’Arabia Saudita.

Secondo la TRA, tutti i contenuti che “contraddicono l’etica e la moralità degli Emirati Arabi Uniti” sono bloccati a titolo definitivo. Questi includono:

  • pornografia
  • siti e servizi VoIP (Skype)
  • gioco d’azzardo
  • siti che contengono discorsi di odio antireligioso
  • siti web legati a produzione, vendita e distribuzione di droghe illegali
  • contenuti che sono spesso in contrasto con le credenze della maggioranza sciita della popolazione
  • varie pagine di Wikipedia
  • siti web israeliani

La TRA fornisce statistiche annuali sull’iniziativa relativa al blocco dei contenuti.

La modifica della legge sulle VPN del 2016

Nei primi mesi del 2016, gli Emirati Arabi Uniti hanno modificato la legge sui crimini informatici per chiarire l’uso delle VPN. La legge dice:

“Chiunque utilizzi un indirizzo di protocollo Internet fraudolento (indirizzo IP) usufruendo di un indirizzo falso o di un indirizzo di terze parti acquisito con mezzi esterni, allo scopo di commettere un crimine o prevenire la sua scoperta, è punito con la reclusione temporanea e con una multa che varia tra i 500.000 dirham (136.128,51 dollari) e i 2.000.000 dirham (544.514,04 dollari), o una delle due pene.”

Questo emendamento ha sollevato parecchi dubbi, in quanto sembrava stesse ampliando la portata della legge fino ad includere l’utilizzo di tutte le VPN. Tuttavia, non è stato così. Infatti, l’utilizzo delle VPN negli EAU e a Dubai è estremamente diffuso. Come evidenziato dalle stesse statistiche di filtro dei contenuti della TRA, quasi tutti i siti web che non infrangono le leggi di etica, solitamente non sono proibiti. I servizi VPN rientrano in questa categoria, per cui se la VPN che state utilizzando sta offuscando correttamente la connessione al server VPN, è improbabile che attiriate l’attenzione delle autorità.

Alcuni contenuti bloccati per favorire le imprese

Gli Emirati Arabi sono un punto di riferimento importante per il mercato internazionale e la loro economia punta fortemente su questo settore. Dubai, in particolare, ha un numero elevato di non-musulmani e residenti temporanei che vivono e lavorano nella città tutto l’anno e per periodi lunghi. Per rimanere in buoni rapporti con i partner commerciali internazionali, nel Paese si tende a non essere troppo rigidi nell’applicazione delle leggi, nonostante alcune recenti modifiche alla legge facciano pensare ad un ritorno alla censura e ai controlli.

Le aziende stesse apprezzano il fatto che esistano delle leggi per bloccare certi contenuti, allo scopo di tutelare i loro interessi. Il blocco dei contenuti Voice over Internet Protocol (VoIP) e di molte altre applicazioni di messaggistica come Skype, WhatsApp e Google Hangouts, viene attuato perché il Paese vuole tutelare il proprio settore delle telecomunicazioni, invece di perdere clienti in favore di piattaforme di comunicazione libera. Per cui, per le chiamate a lunga distanza l’unica opzione legale negli Emirati Arabi Uniti è quella di telefonare alla vecchia maniera.

Le schede VoIP che vengono comunemente vendute sottobanco nel Paese, sono un modo per superare questo divieto e aggirare il sistema. Consentono, infatti, di chiamare un PSTN remoto che poi si collega ad un sistema VoIP in modo che gli utenti siano in grado di effettuare chiamate VoIP utilizzando la normale rete cellulare o un telefono fisso.

Libertà di Internet negli Emirati Arabi Uniti

Di recente abbiamo creato uno studio comparativo sulle politiche di censura di Internet in diversi Paesi. Effettivamente, gli Emirati Arabi Uniti si sono classificati tra i primi 10 paesi peggiori per la censura di Internet.

Nel 2020 agli Emirati Arabi Uniti è stato assegnato un punteggio di 28 su 100 da parte di Freedom House, l’ente che valuta la libertà e la democrazia. Più alto è il punteggio, maggiore è la libertà nel Paese.

Il rapporto conferma di fatto che il blocco dei contenuti degli Emirati Arabi Uniti è tra i peggiori al mondo, pur non essendo né il peggiore in assoluto né tantomeno il peggiore in Medio Oriente. Il rapporto indica anche che i fornitori di servizi Internet del paese come Etisalat utilizzano strumenti per il blocco dei contenuti NetSweeper, SmartBlocker e Blue Coat ProxySG. Facebook e Youtube si possono utilizzare, anche se alcuni termini di ricerca e contenuti sono bloccati.

Streaming online a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti

Negli Emirati Arabi Netflix non risulta essere bloccato. Il servizio è stato lanciato negli Emirati Arabi Uniti all’inizio del 2016 e ad oggi conta più di 300 programmi televisivi e poco meno di 1.000 film: circa il 30% dei contenuti disponibili su Netflix USA. Molti utenti Netflix a Dubai utilizzano una VPN per accedere a Netflix di altre regioni. Tuttavia non tutte le VPN ne consentono l’accesso, per maggiori dettagli è possibile consultare la lista delle VPN più adatte a Netflix.

Allo stesso modo, molti utenti utilizzano le VPN per accedere al servizio Amazon Instant Video. Amazon di per sé non è bloccato, ma i video non sono disponibili all’interno del Paese. Questi sono, tuttavia, accessibili attraverso l’uso di una VPN e non vengono considerati parte del “contenuto illecito” ai sensi delle leggi a riguardo recentemente modificate.

L’utilizzo di una VPN per accedere ai cataloghi internazionali di servizi di streaming online come Netflix, Hulu, BBC iPlayer, o Amazon Prime Video è considerato un reato di lieve entità. Le autorità si concentrano maggiormente sugli utenti che utilizzano le VPN per reati più gravi, in particolare per le questioni più strettamente correlate alle leggi sull’etica di cui vi abbiamo parlato in precedenza.

Suggerimento: Procurati una VPN prima di arrivare negli Emirati Arabi Uniti

Anche se i siti web VPN negli Emirati Arabi Uniti rientrano nella zona grigia legale, accedervi per scaricare un servizio VPN può far scattare degli avvisi e renderti un obiettivo da tenere sotto controllo, anche se non stai usando il servizio per scopi illegali. È preferibile, quindi, scaricare la VPN prima di recarsi nel Paese.

Effettuare il download prima di partire ti aiuterà ad assicurarti di avere un servizio VPN sul tuo computer prima di entrare nel paese. Così facendo avrai la certezza che la VPN funziona correttamente sul tuo computer, prima di arrivare a destinazione. Inoltre eviterai di attirare l’attenzione visitando siti di servizi VPN, dopo essere entrato nel Paese. Se stai utilizzando un metodo di offuscamento e la tua VPN ha questa opzione, è possibile evitare del tutto di essere identificato come un utente VPN.

Aggirare il blocco sulle VPN

Come affermato in precedenza, negli Emirati Arabi Uniti esiste un blocco sulle VPN e questi servizi rientrano tra gli elementi controllati dalla TRA. I nuovi emendamenti sulla legge relativa alla sicurezza informatica all’interno del Paese hanno ampliato il concetto di contenuti illegali fino ad includere le VPN, aumentando di fatto le probabilità che il tuo servizio VPN venga bloccato.

È possibile, tuttavia, aggirare i blocchi sulle VPN attraverso vari metodi.

1. Non utilizzare una VPN gratuita

Le VPN gratuite sono un gioco d’azzardo con il quale non vale la pena nemmeno perdere tempo, soprattutto se stai partendo per gli Emirati Arabi. Spesso infatti:

  • utilizzano metodi di crittografia poco sicura
  • inseriscono annunci di terze parti sulle tue pagine web
  • mantengono i registri di navigazione
  • hanno un minor numero di server
  • hanno server più lenti e con minore larghezza di banda
  • rivendono a terzi le informazioni dell’utente

Data l’esistenza di una discreta zona grigia a disposizione degli utenti delle VPN negli Emirati Arabi e a Dubai, non c’è alcun motivo di correre questo rischio, solo per risparmiare qualche euro.

2. Modificare la porta TCP in 443

OpenVPN con protocollo TCP può viaggiare attraverso la porta 443, la stessa porta del protocollo HTTPS. Si tratta essenzialmente di un metodo di offuscamento leggero, in quanto fa in modo che il traffico VPN appaia come traffico SSL regolare proveniente da un qualsiasi sito web HTTPS. Molti dei servizi VPN a pagamento consentono di passare a questa impostazione in modo abbastanza facile, soprattutto se utilizzano già OpenVPN.

3. Passare a un protocollo diverso

Se il protocollo TCP OpenVPN risulta bloccato, si può provare con il protocollo L2TP/Ipsec che è estremamente sicuro e abbastanza comune. Tuttavia, bisogna assicurarsi che il protocollo L2TP venga fornito con la sicurezza IPsec, dato che un protocollo L2TP “grezzo” non è sicuro.

Si può anche provare il protocollo SSTP, se disponibile. Questo protocollo non è supportato dalla maggior parte dei dispositivi, ma alcuni PC Windows lo supportano.

Non è consigliabile, invece, passare al protocollo PPTP in quanto questo, considerato obsoleto, non è sicuro. Dato che ci si sta collegando ad una rete VPN in un ambiente piuttosto ostile, è meglio evitare un protocollo VPN poco sicuro.

*Nota: Nonostante abbiamo effettuato ricerche a riguardo, il nostro articolo non può essere considerato come una consulenza legale. Il nostro obiettivo è unicamente quello di fornirvi le migliori informazioni e soluzioni a nostra disposizione; non siamo esperti delle sfumature legali che riguardano gli Emirati Arabi Uniti.

Chiamare gratis via internet negli EAU con una VPN

Se in questo momento sei negli Emirati Arabi, probabilmente non ci fai più caso al fatto che per chiamare in Italia usi app come Messanger di Facebook, Skype, Zoom, Viber, WhatsApp e tante altre app VoIP per le video chiamate.

Ti anticipiamo che all’arrivo negli EAU, noterai che le chiamate VoIP hanno delle limitazioni. Il governo degli EAU è l’azionista di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni e, per avere quanto più profitto possibile dalle chiamate via telefono, ha reso le chiamate VoIP illegale.

Inoltre, il governo degli EAU può monitorare tutte le chiamate effettuate negli EAU e sa benissimo che le app VoIP permettono comunicazioni private con un livello di crittografia in più. E questo è un altro motivo per cui gli EAU (e alcuni altri Paesi del Medio Oriente) hanno bloccato le chiamate VoIP.

L’impossibilità di usare le app che di solito utilizzi per chiamare via internet mentre sei all’estero potrebbe crearti dei problemi. Molte persone usano Zoom, WhatsApp e altre app per videoconferenze che funzionano pur di restare in contatto con amici e parenti.

La buona notizia è che puoi collegarti a un server VPN posizionato in Italia (o a un server in qualsiasi altro posto al di fuori degli EAU) per riavere accesso alle tue app VoIP e di messaggistica. Tutti i servizi che consigliamo offrono riservatezza online affidabile; per questo motivo, gli ISP e il governo degli Emirati Arabi non si accorgeranno che hai eluso le regole per fare la tua chiamata gratis su internet.

Ti ricordiamo, però, che chiamare gratuitamente con app come WhatsApp è tecnicamente un reato; perciò, dovrai usare VPN affidabili e che offrano una privacy impenetrabile. Ti raccomandiamo anche di usare le funzioni avanzate come il kill switch e l’offuscamento, in questo modo otterrai i migliori livelli di riservatezza.

Usando una VPN corri sempre dei rischi; perciò, prima di scegliere una VPN da usare, informati sulle leggi locali. Nessuno dei consigli dati in questa guida dev’essere considerato come parere legale.

Domande frequenti sulle VPN per gli Emirati Arabi Uniti e Dubai

Quale VPN si potrebbe utilizzare negli Emirati Arabi Uniti per le videochiamate?

Per le videochiamate negli Emirati Arabi Uniti, è necessaria una VPN dotata di tecnologia di offuscamento avanzata. Avrai anche bisogno di una connessione affidabile, velocità eccellenti, crittografia avanzata e una politica no-log affidabile. ExpressVPN ti offre tutto questo e molto altro ed è la nostra prima scelta per le chiamate VoIP negli Emirati Arabi Uniti. NordVPN e Surfshark sono alternative economiche eccellenti, ed entrambe sono dotate di funzionalità di offuscamento avanzate.

È sicuro utilizzare una VPN per sbloccare le chiamate WhatsApp e altri servizi VoIP negli Emirati Arabi Uniti?

Sebbene ci siano state alcune segnalazioni di persone che si sono trovate in difficoltà a causa dell’utilizzo di una VPN, molte di queste si sono rivelate inattendibili. Sembra che il governo sia preoccupato per le persone che usano le VPN per scopi poco leciti, ma il loro uso per accedere ai servizi VoIP rimane comune nel Paese. Detto questo, bisognerebbe consultare le leggi locali e le notizie più aggiornate, perché è un argomento soggetto a continui cambiamenti.

È sicuro fare acquisti online con una VPN?

Sì, è sicuro e consigliato. Non importa in quale posto del mondo tu sia, una VPN può rendere la tua esperienza di shopping online più sicura. Una VPN crittografa i tuoi dati, a tal punto che se anche qualcuno intercettasse il tuo traffico Internet, non potrebbe leggerne il contenuto. Ciò si rivela particolarmente utile quando si utilizzano reti Wi-Fi pubbliche, notoriamente non sicure, nonché ritrovo comune degli hacker che desiderano rubare dati.

L’online banking è sicuro con una VPN a cui si accede dagli Emirati Arabi Uniti?

Sì! Le VPN aggiungono un ulteriore livello di sicurezza alle tue informazioni bancarie quando accedi al tuo conto bancario online dagli Emirati Arabi Uniti. Le banche online utilizzano standard di crittografia TLS (indicati nell’indirizzo del sito web con HTTPS) che creano una connessione sicura tra il browser del tuo sito web e la tua banca. Tuttavia, i siti Web con HTTPS non sono completamente sicuri e sarai comunque vulnerabile a determinati tipi di attacchi, soprattutto se utilizzi una rete Wi-Fi pubblica. Se desideri nascondere e crittografare tutto il tuo traffico Internet (e impedire a chiunque di vedere i siti che stai visitando), avrai bisogno di una VPN.

Chi sono gli ISP negli Emirati Arabi Uniti?

Ci sono solo due ISP con licenza negli Emirati Arabi Uniti: Etisalat e du. Entrambi sono tenuti a seguire le regole dell’Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni e limitare l’accesso a un’ampia gamma di materiale. Questo consente loro di bloccare i servizi VoIP gratuiti come Skype, WhatsApp, and Zoom, offrendo al contempo le proprie alternative a pagamento. Ciò non solo significa che le conversazioni dei cittadini possono essere monitorate più facilmente, ma anche che usufruiscono di un servizio peggiore rispetto agli utenti di altre parti del mondo.

Netflix è bannato negli Emirati Arabi Uniti?

Netflix è accessibile liberamente negli Emirati Arabi Uniti, con piani a partire da 29 AED (circa $ 7,90 USD) al mese. Tuttavia, sono disponibili solo circa 2.900 titoli; per dare maggiore contesto, il catalogo USA ne offre quasi 6,000 in totale.

Quando Netflix è stato lanciato a livello globale, ha attirato ire su di sé per aver tentato di bloccare completamente gli utenti che vi accedevano utilizzando una VPN, il che non era una buona idea considerando che gli utenti degli Emirati Arabi Uniti vanno incontro a dure punizioni per la violazione di restrizioni online spesso vaghe. Da allora ha cambiato il suo approccio, però. Se Netflix rileva che stai utilizzando una VPN, ti mostrerà solo film e programmi TV per i quali detiene i diritti di trasmissione globale (tutti i Netflix Originals, ad esempio). Potrai comunque guardare, ma accedendo solo a una selezione di contenuti notevolmente ridotta.

Le mie attività online possono essere monitorate se utilizzo una VPN negli Emirati Arabi Uniti?

Le tue attività online non possono essere monitorate se utilizzi una VPN che ha una rigorosa politica di no-log e che investe nel tipo di tecnologia necessaria per evitare perdite di dati. Gli utenti di VPN negli Emirati Arabi Uniti dovrebbero evitare quelle gratuite, che in genere non dispongono del capitale da investire in maniera massiccia nell’aggiornamento e nel mantenimento di infrastrutture e tecnologia, e VPN che non hanno una comprovata esperienza nella prevenzione delle perdite di dati.

Cos’è un server offuscato e perché è importante per le VPN degli Emirati Arabi Uniti?

I server VPN offuscati offrono una connessione specialistica che permette agli utenti di nascondere il proprio traffico VPN come normale HTTPS. Ciò consente di connettersi alla VPN senza che il proprio ISP ne rilevi l’uso, impedendo di sollevare sospetti ed evitando che gli utenti siano indagati dalle autorità.

Mascherare il tuo traffico VPN è importante negli Emirati Arabi Uniti, perché l’uso di una VPN non è visto di buon occhio. Sebbene sia legale avere un abbonamento a una VPN negli Emirati Arabi Uniti, è illegale farne uso per portare avanti determinate attività. Se scegli di utilizzare una VPN per accedere ai servizi VoIP o ai contenuti online censurati dal governo, ad esempio, tecnicamente stai violando la legge.

Abbonandoti a una VPN dotata di una solida crittografia, protezione da perdite DNS, kill switch e funzionalità di offuscamento, puoi assicurarti che tutto ciò che fai online rimanga inaccessibile dal tuo ISP e dal governo. Questo ti dà completa libertà, e ti aiuta a evitare di essere identificato come utilizzatore di VPN che potrebbe star infrangendo le regole.

Posso usare Tor o un proxy invece di una VPN a Dubai?

Chiunque può scegliere di utilizzare Tor o un proxy a Dubai. Tuttavia, è importante capire in che modo queste tecnologie differiscono da una VPN.

Un proxy è un servizio online che ti consente di fingere di trovarti in un luogo diverso da quello in cui sei. Tuttavia, non impedisce al tuo ISP o ad altri di intercettarti. È diverso da una VPN, che fornisce crittografia e altre funzionalità di privacy, oltre allo spoofing della posizione che si ottiene con un proxy.

I proxy sono anche più rischiosi di una VPN. Questo perché è difficile sapere chi ha il controllo di un server proxy e non puoi avere la certezza al 100% di ciò che l’amministratore potrebbe fare con i dati che passano attraverso il proxy.

Tor è un browser abilitato alla privacy che ti connette alla rete Tor. È un browser altamente sicuro che offre un numero enorme di vantaggi per la privacy, inclusa la possibilità di nascondere la tua posizione dai siti web che visiti, di utilizzare Internet in modo anonimo e di nascondere le tue abitudini online al tuo ISP grazie a una solida crittografia. Previene anche il tracciamento e il rilevamento delle impronte digitali, tra le altre cose.

La cosa importante da ricordare, tuttavia, è che Tor è lento e adatto solo a determinati casi d’uso. Pertanto, chiunque desideri accedere a Netflix, partecipare a videochiamate o giocare online, scoprirà che Tor non garantisce le velocità necessarie.

Negli ultimi anni sono state sollevate alcune preoccupazioni sulla potenziale compromissione dei nodi di uscita Tor: non puoi sempre essere sicuro, infatti, che il tuo traffico non passi attraverso un relay poco efficiente.

Le VPN, d’altra parte, sono progettate per offrirti privacy e libertà, oltre a velocità sufficienti per lo streaming in HD o per svolgere altre attività online ad alta intensità di dati. Le VPN hanno anche solide politiche sulla privacy, così come app e reti di server che sono state controllate da terze parti. Di conseguenza, chiunque utilizzi un marchio VPN affidabile può essere certo che le proprie abitudini online saranno protette in maniera adeguata.

Se uso una VPN, posso guardare la TV italiana negli UAE?

Sì, se ti trovi a Dubai o Abu Dhabi per lavoro o in vacanza, puoi usare una VPN per avere un indirizzo IP come se ti trovassi ancora in Italia. La VPN nasconderà il tuo indirizzo IP degli Emirati Arabi ai provider streaming e te ne darà uno italiano. 

La cosa importante da ricordare è che la maggior parte delle VPN sono state già bloccate dalle principali piattaforme streaming, come Netflix e Mediaset. Perciò, scegli la tua VPN con attenzione.

Tutte le VPN che ti consigliamo in questa guida hanno server veloci in Italia, l’ideale per lo streaming della TV italiana negli UAE. Ciononostante, tieni a mente che ciascuna VPN da noi consigliata può funzionare con diversi servizi streaming.

Per questo motivo, ti suggeriamo di testare la VPN che pensi faccia al caso tuo con i servizi streaming che di solito usi. I servizi qui consigliati applicano la garanzia soddisfatti o rimborsati; perciò, li potrai testare su qualsiasi dispositivo senza correre rischi.

Qui di seguito trovi l’elenco delle piattaforme italiane alle quali puoi accedere dagli UAE usando una VPN:

  1. RaiPlay
  2. Mediaset Play
  3. Sky Go Italia
  4. DAZN Italia
  5. TIMVISION
  6. Infinity
  7. Netflix Italia
  8. Amazon Prime Video Italia
  9. Disney+ Italia
  10. NOW TV Italia
  11. La7 On Demand
  12. Eurosport Player Italia
  13. Chili Cinema

Negli UAE è legale usare una VPN per lavoro?

Sì, usare una VPN per collegarti ai server di lavoro in modo sicuro è legale negli UAE. Le leggi approvate negli Emirati sono pensate per evitare l’uso di una VPN da parte dei cittadini per attività considerate illegali, come eludere i blocchi al gioco d’azzardo e VoIP o eludere la censura sui contenuti per adulti. Quindi, non è illegale l’uso di una VPN in sé ma l’uso che intendi farne. L’uso di una VPN per accedere alla rete di lavoro non rientra nelle attività illegali. 

Ciò detto, ci preme ricordarti che le informazioni offerte qui hanno un mero scopo informativo e non costituiscono consigli di natura legale. Prima di usare una VPN, cerca di capire cosa è lecito secondo le attuali leggi degli UAE e assicurati di comprenderle.